Servizi alle Imprese PDF Print E-mail

AREA


SERVIZI ALLE IMPRESE


(S.I.)

 

 

 

Area

Codice

Titolo del corso

Durata in ore

S. I.

C-08

Formazione per RSPP/ASPP

12/68

S. I.

C-09

Formazione per Rappresentanti dei Lavoratori per la Sicurezza (RLS)

32

S. I.

C-10

Addetto alla prevenzione incendi

12

S. I.

C-11

Addetto al Primo Soccorso

16

S. I.

C-12

Montaggio - smontaggio ponteggi (PiMUS )

28

S. I.

C-13

HACCP

10

S. I.

C-14

Applicazioni Office nella gestione d’impresa

30

S. I.

C-15

Internet Marketing

30

 

Cod- 08 Corso di formazione RSPP/ASPP

Obiettivi

Il D. Lgs. 195/2003 ha introdotto un significativo cambiamento nella "626", con l'art. 8-bis che richiede, per la prima volta, una qualifica professionale per le persone, interne o esterne a una organizzazione, che il datore di lavoro può nominare come "Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione" - RSPP o come "Addetto al Servizio di Prevenzione e Protezione" - ASPP.

In particolare, sia RSPP che ASPP devono "essere in possesso di un attestato di frequenza, con verifica dell'apprendimento, a specifici corsi di formazione adeguati alla natura dei rischi presenti sul luogo di lavoro e relativi alle attività lavorative". Il RSPP, inoltre, deve superare "specifici corsi di formazione in materia di prevenzione e protezione dei rischi, anche di natura ergonomica e psico - sociale, di organizzazione e gestione delle attività tecnico amministrative e di tecniche di comunicazione in azienda e di relazioni sindacali".

Destinatari

Datori di lavoro con nomina di RSPP, lavoratori con nomina di RSPP / ASPP

Contenuti

Il provvedimento della Conferenza Stato Regioni prevede una articolazione del corso in tre moduli, così concepiti:

  1. Modulo A - Formazione di base per RSPP e ASPP

  2. Modulo B - Formazione tecnica specifica per settore produttivo - Codice Ateco di appartenenza, per RSPP e ASPP

  3. Modulo C - Gestionale - Relazionale, solo per RSPP



Modulo A:

  • L'approccio alla prevenzione attraverso il D.Lgs. 81/08; normativa di riferimento

  • I soggetti del SPP: compiti, obblighi, responsabilità;Sistema pubblico di prevenzione

  • Criteri e strumenti per individuazione dei rischi; Documento di valutazione del rischio

  • Classificazione dei rischi; ricadute applicative e organizzative della valutazione del rischio

  • Valutazione di alcuni rischi specifici in relazione alla salute e sicurezza e all'igiene del lavoro



Modulo B:

  • Rischi legati alla presenza di cancerogeni o mutageni;

  • Rischi chimici;

  • Rischi biologici;

  • Rischi fisici;

  • Rischi legati all'organizzazione dl lavoro;

  • Rischio infortuni;

  • Rischio esplosioni;

  • Sicurezza antincendio;

  • Dispositivi di protezione individuale -DPI



Modulo C:

  • Formazione gestionale - relazionale:

  • Sistemi di gestione della sicurezza

  • Organizzazione tecnico-amministrativa della prevenzione

  • Principi di ergonomia e rischi psicosociali

  • Dinamiche delle relazioni e della comunicazione

  • Progettazione e gestione dei processi formativi aziendali

Docente

Laureati, esperti del settore, professionisti della materia con anni di esperienza

Durata

28 h. (mod. A); da 12 a 68 h. (mod. B); 24 h. (modulo C)

Costo individuale

300,00 (mod. A);

250,00 / € 1350,00 (mod. B);

300,00 (mod. C).

 

 

Cod- 09 Corso di formazione RLS

Obiettivi

Obiettivo del corso è fornire al Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza eletto, le competenze necessarie per lo svolgimento corretto del suo ruolo, nell'ambito del sistema aziendale di prevenzione infortuni e igiene del lavoro ai sensi dell'Art. 18 del D.Lgs. 626/94

Destinatari

Lavoratori dipendenti di aziende che sono stati eletti e designati al ruolo di Rappresentante dei lavoratori per la Sicurezza (RLS);

Contenuti

  • Il D.Lgs 81/08 e le norme previgenti: le misure generali di tutela, obblighi del datore di lavoro, il Servizio di Prevenzione e Protezione, obblighi dei lavoratori, obblighi dei progettisti, dei fabbricanti, dei fornitori e degli installatori, attività di terzi presso l'azienda

  • La valutazione del rischio e il documento di valutazione dei rischi

  • Aspetti sanitari del D.Lgs. 81/08 (a cura dell'ASL)

  • I luoghi di lavoro

  • La comunicazione in azienda (a cura delle Organizzazioni Sindacali)

  • I dispositivi di protezione individuali e la movimentazione manuale dei carichi

  • Videoterminali e videoterminalisti

  • Gli agenti nocivi: il rischio da agenti chimici, cancerogeni e mutageni, Rumore, Vibrazioni, Campi Elettromagnetici, Amianto, radiazione ionizzanti e non ionizzanti, radiazioni ottiche artificiali, rischio da agenti biologici

  • I macchinari; il rischio elettrico; la segnaletica di sicurezza

  • L'incendio ed i piani di emergenza

Docente

Laureati, esperti del settore, professionisti della materia con anni di esperienza

Durata

32 ore

Costo individuale

300,00

 

Cod- 10 Corso per Addetto alla prevenzione incendi

Obiettivi

Il DM 10.3.1998 prevede che tutte le aziende diano ai propri dipendenti una corretta formazione delle misure di prevenzione incendi e lotta antincendio.

Rientra pertanto tra gli adempimenti del datore di lavoro, che ha la responsabilità della organizzazione e della gestione della sicurezza della propria azienda, individuare quanti e quali lavoratori incaricare per attuare le misure di prevenzione incendi, lotta antincendio, evacuazione dei lavora-tori in caso di pericolo grave e immediato e gestione delle emergenze.

È però importante evidenziare che tutti i lavoratori incaricati devono comunque poter dimostrare di avere frequentato un corso di formazione, idoneo al livello di rischio della propria azienda, ed a tal riguardo non sono previste esenzioni.

E’ perciò necessario formarne in modo più approfondito alcuni, ai quali possano poi essere demandati compiti di “attuazio-ne delle misure di prevenzione incendi e lotta antincendio, di evacuazione dei la-voratori in caso di pericolo grave e immediato, di salvataggio di pronto soccorso e, comunque, di gestione dell'emergenza (D.Lgs.626/94 – art. 4 – comma 5.a)”.

Destinatari

Lavoratori addetti alla prevenzione incendi (art. 46 D.Lgs. 81/08)

Contenuti

Incendio e la prevenzione incendi:

  • principi sulla combustione e l'incendio

  • le sostanze estinguenti

  • triangolo della combustione

  • le principali cause di un incendio

  • rischi alle persone in caso di incendio

  • principali accorgimenti e misure per prevenire gli incendi



La protezione antincendio e le procedure da adottare in caso di incendio:

  • le principali misure di protezione contro gli incendi

  • vie di esodo

  • procedure da adottare quando si scopre un incendio o in caso di allarme

  • procedure per l'evacuazione

  • rapporti con i vigili del fuoco

  • attrezzature ed impianti di estinzione- sistemi di allarme

  • segnaletica di sicurezza

  • illuminazione di emergenza



Esercitazioni pratiche:

  • presa visione e chiarimenti sui mezzi di estinzione più diffusi

  • presa visione e chiarimenti sulle attrezzature di protezione individuale

  • esercitazioni sull'uso degli estintori portatili e modalità di utilizzo di naspi ed idranti

  • esercitazione di orientamento in camera fumo

Docente

Laureati, esperti del settore, professionisti della materia con anni di esperienza.

Durata

12 ore

Costo individuale

180,00

 

 

Cod- 11 Corso per Addetto al Primo Soccorso

Obiettivi

L'art. 21 del D. Lgs. 626/94 impone al datore di lavoro di "provvedere affinché ciascun lavoratore riceva un'adeguata informazione sulle procedure che riguardano il pronto soccorso".

Il nuovo regolamento sul pronto soccorso aziendale, reso attuativo con il D.M. 388 del 15/07/2003, ha introdotto importanti novità che riguardano sia gli aspetti organizzativi-gestionali che formativi.

Destinatari

Il corso è rivolto ai datori di lavoro, addetti al servizio di prevenzione e protezione, responsabili della sicurezza, lavoratori, consulenti, professionisti ed è necessario per svolgere la mansione di addetto al primo soccorso.

In base al Decreto n. 388 del 15/07/2003, le aziende sono classificate in tre gruppi, tenendo conto della tipologia di attività svolta, del numero dei lavoratori occupati e dei fattori di rischio:

Gruppo A: comprende le aziende a rischio rilevante (per esempio centrali termoelettriche), le aziende con oltre cinque lavoratori appartenenti o riconducibili ai gruppi tariffari INAIL con indice infortunistico di inabilità permanente superiore a quattro e le aziende o unità produttive con oltre cinque lavoratori a tempo indeterminato del comparto dell'agricoltura.

Gruppo B: comprende le aziende con tre o più lavoratori che non rientrano nel Gruppo A.

Gruppo C: comprende le aziende con meno di tre lavoratori che non rientrano nel Gruppo A.

Contenuti

  • Allertare il sistema di soccorso

  • Riconoscere un'emergenza sanitaria

  • Attuare gli interventi di primo soccorso

  • Conoscere i rischi specifici dell'attività svolta

  • Acquisire conoscenze generali sui traumi e sulle patologie specifiche in ambiente di lavoro

  • Acquisire capacità di intervento pratico

  • Esercitazioni pratiche

  • Test di apprendimento

Docente

Personale medico ed infermieristico specializzato

Durata

16 h.

Costo individuale

200,00

 

Cod- 12 Corso PiMUS

Obiettivi

Con l’entrata in vigore  del Dlgs  235/2003, sono stati introdotti due nuovi elementi:

- obblighi di redazione da parte dell’impresa che monta e smonta i ponteggi di un piano di manutenzione, uso e smontaggio (PiMUS);
- obblighi di formazione specifica del personale addetto al montaggio, smontaggio e trasformazione del ponteggio.

Il PiMUS è il documento operativo da mettere a disposizione degli addetti ai lavori riportante la concreta procedura di montaggio/smontaggio ed eventualmente trasformazione del ponteggio, inoltre deve contenere informazioni sui parametri di impiego e sulle manutenzioni/verifiche da eseguire in fase di utilizzo.

E’ finalizzato a garantire:

- la sicurezza del personale addetto al montaggio e smontaggio;

- la sicurezza di chi utilizzerà il ponteggio;

- la sicurezza di persone terze (lavoratori e non) che potrebbero interferire con le fasi di montaggio/smontaggio ma anche in fase di utilizzo (ad esempio lavoratori che nelle vicinanze svolgono altre attività, residenti di un edificio, persone in transito su percorsi pedonali adiacenti…).

Destinatari

Imprese, datori di lavoro, RSPP, coordinatori della sicurezza nei cantieri

Contenuti

  • -Legislazione generale di sicurezza in materia di prevenzione infortuni;

  • Analisi dei rischi;

  • Norme di buona tecnica e buone prassi.

  • Statistiche sugli infortuni e delle violazioni delle norma di cantiere;

  • D. Lgs 81/08;

  • Cantieri;

  • DPI anticaduta: uso, caratteristiche tecniche, manutenzione, durata e conservazione.

  • Piano di montaggio, uso e smontaggio in sicurezza (PIMUS), autorizzazione ministeriale, disegno esecutivo e progetto.

  • Ancoraggi: tipologie e tecniche

  • Verifiche di sicurezza: primo impianto, periodiche e straordinarie.

  • Montaggio, smontaggio, trasformazione di ponteggio a tubi e giunti

  • Montaggio, smontaggio, trasformazione di ponteggio a telai prefabbricati

  • Montaggio, smontaggio, trasformazione di ponteggio a montanti e traversi prefabbricati

  • Elementi di prima emergenza salvataggio

Docente

Tecnici esperti

Durata

28 ore

Costo individuale

350,00

 

Cod- 13 Corso HACCP

Obiettivi

L'HACCP (Hazard Analysis Critical Control Point) è un sistema di autocontrollo che ogni operatore nel settore della produzione alimentare deve conoscere e mettere in atto al fine di valutare e stimare pericoli e rischi e stabilire misure di controllo per prevenire l'insorgere di problematiche igienico-sanitarie.

L'ideazione del corso nasce dall'esigenza di conoscere il sistema HACCP così da garantire conformità alla normativa vigente relativa alla preparazione, somministrazione, gestione alimentare. Il sistema di autocontrollo mira a valutare in ogni fase della produzione i rischi che possono influenzare la sicurezza degli alimenti, attuando in questo modo misure preventive.

Il sistema di autocontrollo igienico permette di prevenire in modo mirato eventuali problemi sulle singole fasi di produzione, senza concentrare l'attività di controllo solo sul prodotto finito.

Destinatari

Alimentaristi.

Contenuti

  • sistema HACCP (compiti e funzioni)

  • importanza del controllo visivo

  • importanza della verifica della merce immagazzinata e importanza della sua rotazione

  • norme igieniche basilari per la lotta agli insetti e ai roditori

  • valutazione e controllo delle temperature e del microclima

  • argomenti di microbiologia alimentare

  • Nozioni di chimica merceologica, di chimica e di fisica

  • igiene delle strutture delle attrezzature, di igiene personale

  • approfondimenti sul quadro normativo

  • gestione delle risorse umane

  • relazione con i vari soggetti coinvolti nel processo alimentare

Docente

Laureati e/o diplomati tecnico - scientifico

Durata

10 h.

Costo individuale

200,00

 

Cod- 14 Applicazioni Office nella gestione d’impresa

Obiettivi

  • Sapere sfruttare le potenzialità del computer per produrre informazioni migliori ed ottenere maggiore efficienza;

  • Aumentare la capacità di raccolta ed analisi dei dati;

  • Apprendere soluzioni di Office che consentano di ottimizzare l’efficienza aziendale.

Destinatari

Diplomati e/o laureati; imprenditori

Contenuti

Word in azienda

  • Strutture di corrispondenza (buste, etichette, lettere)

  • Fax

  • Report

  • Stampa unione

Excel in azienda

  • Importazione ed esportazione dati in excel

  • ammortamenti e indici di bilancio

  • gestione spese

  • previsioni statistiche grafici (budget)

  • contabilità bancaria,tenuta conto

  • Ordinamento dati vendita

  • Utilizzo dei filtri e delle strutture

  • Previsioni di trend

Access in azienda

  • Importazione esportazione dati

  • Creazione database

  • Gestione database

  • Utilizzo database

  • Reporting

Docente

Laureati esperti del settore

Durata

30 h.

Costo individuale

350,00

 

Cod- 15 Internet Marketing

Obiettivi

  • Fornire una visione generale delle potenzialità offerte alle imprese dalla rete: partendo dall’analisi delle differenti forme di comunicazione ed interazione (posta elettronica, siti, portali, ricerche, e-commerce, ecc.), attraverso la navigazione guidata i partecipanti avranno modo di accostarsi a siti di aziende ed enti differenti e conoscere i molteplici servizi di internet, con particolare riferimento al settore di provenienza. Saranno esaminati i costi, le opportunità e le difficoltà dei vari strumenti, in modo da consentire ai partecipanti una valutazione oggettiva dell’utilità effettiva che internet potrebbe rivestire per l’attività della propria azienda.

  • Consentire quindi alle imprese attraverso l'internet marketing di trovare clienti e distributori in tutto il mondo, vendere on line i propri prodotti, studiare il proprio mercato e le sue evoluzioni, modificare in tempo reale le proprie campagne pubblicitarie etc.

Destinatari

Diplomati e/o laureati; imprenditori

Contenuti

  • WebSite Marketing: gestire il sito web aziendale

  • Modelli di business online, Business planning per il web
    Comunicare con il sito: integrare la comunicazione online e offline, tecniche di fidelizzazione e acquisizione contatti.

  • La Promozione sui motori di ricerca.

  • E. Commerci

  • Posizionamento naturale e advertising

- Conoscere il proprio mercato online
- Strategie di posizionamento naturale
- Strategie per l’advertising

  • Email Marketing.
    - Comunicare con l’email: comunicazione efficace, autoresponders
    - Email promozionale: DEM e Newsletter

  • L’azienda nel web 2.0
    - Blog, forum, chat,
    - Community e Social Network
    - Myspace, Facebook , YouTube, Wikipedia

Docente

Laureati esperti del settore

Durata

30 h.

Costo individuale

350,00