Visita di Irsina PDF Print E-mail

 VISITA IRSINA! L’ANTICA MONTEPELOSO…

 

 

L’antico borgo di Montepeloso, ora Irsina, sorge in pittoresca posizione su un erto colle a circa 550 m, tra le valli del Bradano e del Basentello. Del suo passato ricco di storia ne è testimonianza l’architettura del borgo. Si tratta, infatti, di un centro medievale strategico che ha visto la presenza di insediamenti longobardi, bizantini e normanno-svevi.

Di grande suggestione sono le antiche mura di cinta che abbracciano il borgo, i numerosi archi che intrecciano i suoi vicoli e le sue silenziose piazzette, i palazzi gentilizi con il caratteristico prospetto a bugnato fiorentino e a punta di diamante, le chiese...

Programma di visita

  • Incontro del gruppo presso Porta Santa Eufemia, l'antica porta d'ingresso al centro storico.
  • Visita della Cattedrale. Ricostruita nel 1777 in stile barocco su una preesistente chiesa romanica, custodisce la statua in pietra policroma di Santa Eufemia, protettrice di Irsina. L'imponente scultura a tutto tondo, scolpita e dipinta intorno al 1453, è opera giovanile del grande maestro rinascimentale Andrea Mantegna. All’uscita dalla Cattedrale si prosegue alla scoperta del Borgo Antico tra Palazzi Storici, vicoli e fortificazioni, fino a raggiungere p.zza San Francesco.
  • Visita della cripta della chiesa di San Francesco, ricavata all'interno di una torre quadrangolare di un castello normanno del XII sec., ove è possibile ammirare uno straordinario ciclo di affreschi trecenteschi di scuola giottesca.
  • Pranzo nella suggestiva sala ristorante dell’ex convento francescano.
  • Alla scoperta dei Bottini. In contrada Fontana, appena fuori della città, i "Bottini", cunicoli sotterranei ad altezza d'uomo, seguono l'andamento della falda acquifera. L'acqua, captata dal sottosuolo, si deposita in vasche di decantazione e, dopo essere stata purificata, viene incanalata fino alla settecentesca fontana esterna, dalla quale sgorga, fresca e pura, da tredici bocche.
  • Escursione fuori le mura al sito di Santa Maria di Juso. Il sito è l'unico insediamento dell'Abbazia francese della Chaise-Dieu a sud di Lucca. La Chiesa, detta Santa Maria Nova, in contrapposizione all'antica Cattedrale, Santa Maria Veteris, venne costruita dai monaci basiliani che si insediarono in quella che era una delle più fertili zone del paese e che ancora oggi viene denominata contrada degli orti o dei "Greci". Fu donata nel 1133 dal re Ruggero II all'abbazia francese della Chaise-Dieu, che ne fece la sede di un priorato. Nella vicina contrada Peschiera si trovano fontane di acqua sorgiva che servivano sia da abbeveratoio che per lavare i panni, oltre al Santuario della Madonna della Pietà, dal fine portale in pietra, eretto nel tardo ‘500.


* Viaggio in Basilicata, sud Italia, tra suggestioni e luoghi di una terra ancora da scoprire...        

Itinerario proposto per 7 notti!! scopri...........


  Per informazioni e prenotazioni:
invia una mail ad  This e-mail address is being protected from spam bots, you need JavaScript enabled to view it
e comunicaci il numero delle persone ed un recapito telefonico
 oppure contattaci direttamente al numero  0835/518330

 

Ristorante al Museo

 

 

 

 

 Nutri il corpo e..la mente! Vai al Museo!!

Home arrow Turismo arrow Visita Irsina